COVID-19 e particolato atmosferico: un viaggio nell’aria che respiriamo

(cod. A233) A cura del Dipartimento di Chimica e Biologia “Adolfo Zambelli”, Università degli Studi di Salerno In che modo la qualità dell’aria che respiriamo può influire sulla trasmissione di un’infezione virale? La riduzione dell’inquinamento atmosferico può comportare un miglioramento della qualità della nostra vita e può esporci ad un minor rischio di ammalarci durante […]

COVID-19 e particolato atmosferico: un viaggio nell’aria che respiriamo

(cod. A146) A cura del Dipartimento di Chimica e Biologia “Adolfo Zambelli”, Università degli Studi di Salerno MODERA: Antonietta Rossi, Dipartimento di Farmacia, Università degli Studi di Napoli “Federico II” In che modo la qualità dell’aria che respiriamo può influire sulla trasmissione di un’infezione virale? La riduzione dell’inquinamento atmosferico può comportare un miglioramento della qualità […]

Eccellenza Italiana nel mondo: incontro con 13 ricercatori in biomedicina

La scienza non è fatta solo di formule ed esperimenti, ma sempre più di dibattito pubblico e coinvolgimento di diversi soggetti sociali. In questo speed dating, si ha l’opportunità di incontrare 13 ricercatori italiani del settore biomedico che lavorano in diverse parti del mondo, scoprire i loro percorsi professionali, conoscere le loro ricerche e i loro risvolti sociali, etici ed economici: Annarita Di Lorenzo (biologia vascolare) professore al Weill Cornell Medical College di New York, Gabriele Schiattarella (cardiologia) ricercatore al Southwestern Medical Center dell’Università del Texas, Paola Di Meglio (dermatologia) professore al King’s College Londra, Manlio Tassieri (reologia) professore all’Università di Glasgow, Cecilia Ansalone (Immunologia) postdoc all’Università di California San Diego, Fulvio D’acquisto (immunologia) direttore del Health Science Centre dell’Università di Roehampton, Francesca Levi-Shaffer (immunofarmacologia) professore all’Università Ebraica di Gerusalemme, Pierpaolo Pellicori (cardiologia) ricercatore al Research Institute of Health and Wellbeing dell’Università di Glasgow, Chiara Zurzolo (biologia cellulare & neurodegenerazione) professore all’Istituto Pasteur di Parigi, Vincenzo Cerullo (immunoterapia) professore all’Università di Helsinki, Elisa Barile (Biofisica) principal scientist a Takeda R&D San Diego, Cristina Perinu (chimica) ricercatrice Università di Trondheim.