Tinkering e trottole: imparare costruendo con materiali di riciclo

Il pianeta gira e noi lo celebreremo costruendo progetti che girano, ruotano, piroettano e volteggiano! C’è qualcosa di magico nel semplice fenomeno della rotazione, che trasforma oggetti e materiali comuni e conferisce loro movimento, equilibrio, e la capacità di creare opere artistiche.
In questo workshop, realizzato in collegamento live con l’Exploratorium di San Francisco, usiamo materiali di riciclo (quindi nel rispetto per la Terra) per costruire trottole di ogni tipo, e per esplorare il valore dell’apprendimento attraverso il “tinkering,” un approccio ludico al sapere che combina conoscenze scientifiche ed artistiche per esplorare fenomeni naturali ed imparare facendo, costruendo utilizzando le nostre mani.
Il Tinkering Studio è un progetto dell’Exploratorium, il primo museo della scienza “hands-on” al mondo, che si trova a San Francisco in California. Lì è stato sviluppato, e in seguito si è diffuso in tutto il mondo, un approccio all’apprendimento e all’educazione chiamato “tinkering,” dove si impara facendo, costruendo, e provando senza paura di sbagliare.

Tracce di vita su Venere? – Osserviamo insieme la Luna i pianeti del sistema solare

(cod. A16) A cura dell’Unione Astrofili Napoletani MODERA: Rosa Procolo, Fondazione Idis – Città della Scienza La ricerca della vita nello spazio passa dalla ricerca delle condizioni ambientali alla presenza di molecole di composti prodotti da esseri viventi. La recente scoperta di fosfina nell’atmosfera di Venere, un pianeta dal punto di vista ambientale, poco ospitale […]

Il paesaggio siamo noi

(cod. A15) Science Show: un confronto a più voci, più discipline, più arti, sul Paesaggio inteso come Patrimonio di eredità culturale e come esso possa continuamente essere costituito mediante il concreto comportamento dei cittadini. Saluti: Alessandra Drioli, Fondazione Idis-Città della ScienzaCon:Pierpaolo Forte, professore ordinario di Diritto amministrativo presso il dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi […]

Un gioco da tavolo per capire i cambiamenti climatici

L’attività prevede un vero e proprio gioco da tavolo educativo creato per far sperimentare in modo divertente l’effetto dei cambiamenti climatici sulle specie animali.
Ogni giocatore è una specie che vive in un mondo dove il clima cambia in maniera imprevedibile. Le specie hanno ognuna il loro DNA, e nel corso del tempo accumulano mutazioni che possono permettere loro di adattarsi a nuovi ambienti e così sopravvivere alle fluttuazioni climatiche. Integrando nel gioco i cambiamenti climatici causati dalle attività umane diventano chiare le conseguenze dell’impatto dell’uomo sull’evoluzione e l’estinzione delle specie animali.
Il gioco è ispirato alla ricerca condotta da Michela Leonardi nell’Evolutionary Ecology Group, dell’Università di Cambridge ed è stato utilizzato dal Museo di Zoologia di Cambridge per attività divulgative.

One Planet

Science Adventures è una giovane startup, fondata da due geologi napoletani, Angelo Noviello e Stefano Travaglione che hanno trasformato una loro passione per la comunicazione scientifica in un’impresa di successo a Shanghai. Stimolando l’interesse e la curiosità dei ragazzi, organizzano attività extracurricolari per i ragazzi delle scuole di Shanghai esperimenti e attività “hands-on” per rendere concetti scientifici alla portata di tutti. Per questa attività saranno collegati dal Museo di Storia Naturale di Shanghai uno dei principali della Cina che possiede una collezione di oltre 240.000 oggetti, dai dinosauri alle mummie della dinastia Ming. Le collezioni sono ospitate in un edificio bioclimatico molto suggestivo con forme e spazi ispirati dalla conchiglia nautilus, una delle forme geometriche più belle e complesse presenti in natura.

Pianeta Blade Runner: memoria, identità e futuro

EVENTO ANNULLATO (cod. A248) A cura del Dipartimento di Scienze Sociali, Università degli Studi di Napoli “Federico II” INTRODUCE: Lello Savonardo, docente di Comunicazione – Università degli Studi di Napoli Federico II INTERVENGONO:• Luigi Amodio, direttore del Science Centre di Città della Scienza• Sergio Brancato, docente di Comunicazione – Università degli Studi di Napoli Federico […]

Intelligenza Artificiale e Robotica Cognitiva

(cod. A215) A cura del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica, Università degli Studi di Salerno Dopo una presentazione relativa all’intelligenza artificiale, i ricercatori del laboratorio MIVIA dell’Università di Salerno presenteranno il robot MIVIABot. MIVIABot riconosce il genere e l’età delle persone che lo circondano: è in grado di percepire le loro emozioni […]

Intelligenza Artificiale e Robotica Cognitiva

(cod. A177) A cura del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica, Università degli Studi di Salerno Dopo una presentazione relativa all’intelligenza artificiale, i ricercatori del laboratorio MIVIA dell’Università di Salerno presenteranno il robot MIVIABot. MIVIABot riconosce il genere e l’età delle persone che lo circondano: è in grado di percepire le loro emozioni […]

Intelligenza Artificiale e Robotica Cognitiva

(cod. A91) A cura del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica, Università degli Studi di Salerno Dopo una presentazione relativa all’intelligenza artificiale, i ricercatori del laboratorio MIVIA dell’Università di Salerno presenteranno il robot MIVIABot. MIVIABot riconosce il genere e l’età delle persone che lo circondano: è in grado di percepire le loro emozioni […]

Agricoltura, tradizione e sostenibilità: la dieta mediterranea per il futuro del pianeta. Esperienze a confronto tra Messico ed Italia

In occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo 2020 e a 10 anni dalla proclamazione da parte dell’Unesco della Dieta Mediterranea Patrimonio dell’Umanità, l’iniziativa vuole mettere a confronto i capisaldi della dieta italiana e quella Messicana a partire da due alimenti fondamentali presenti in entrambe: il latte ed i fagioli.
Saranno loro i protagonisti di due sessioni, nel corse delle quali se ne presenteranno storie e tecniche di coltivazione e trasformazione atte ad assicurarne la massima valorizzazione in un più generale contesto di esaltazione dei cicli naturali.
Un talk Show a due tempi: a confronto su Italia e Messico esperti scientifici e ricercatori tra i più autorevoli, ma anche due modalità poi di uso concreto sulla tavola e in cucina, con l’ausilio di cuochi e casari.