In diretta dal CERN: nel cuore della collisione per capire i primissimi istanti del nostro Universo

Porsi delle domande e cercare di comprendere il mondo intorno a noi è una delle caratteristiche che differenziano l’uomo da tutte le altre specie viventi. Con l’esperimento CMS (Compact Muon Solenoid) gli scienziati stanno osservando l’ignoto e stanno cercando di rispondere alle domande fondamentali sul nostro Universo.
CMS è un rilevatore di particelle di grandissime dimensioni che si trova a circa 100m sotto il livello del suolo. L’apparato, che può essere rappresentato come una sorta di cipolla cilindrica a strati sovrapposti, è posizionato in uno dei quattro “punti di collisione” del Large Hadron Collider. Le particelle prodotte nelle collisioni protone-protone attraversano questi strati lasciando le proprie tracce nei diversi sotto rivelatori di CMS.
L’attività prevede il collegamento diretto nelle gallerie del CERN con i ricercatori italiani che studiano il comportamento della materia in condizioni vicine ai primi istanti del nostro universo.