Il contagio dell’algoritmo. Le Idi di marzo della Pandemia

(cod. A315)

A cura dell’Associazione Culturale no profit VIS ROBORIS

INTRODUCE: Rosanna Bonsignore, presidente Associazione Culturale VIS ROBORIS

PARTECIPANO:

Alfredo Budillon, direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Istituto Pascale di Napoli;

Saverio De Vito, ing. esperto di AI e di Citizen Science di ENEA di Portici;

Michele Mezza, giornalista e docente Federico II di Napoli;

Giovanni Ponti, ing. responsabile del Laboratorio di ICT – GEST di Informatica Gestionale di ENEA, esperto in Big Data.

Primo Simposio in collaborazione con ENEA di Portici sulla base del libro “IL CONTAGIO DELL’ALGORITMO Le idi di marzo della Pandemia” di Michele Mezza, Donzelli editore, 2020

Il simposio intende valorizzare la centralità della Ricerca e della Formazione Professionale come linguaggio e strumento per fronteggiare, mediante una visione consapevole dell’accelerazione tecnologica, l’attuale congiuntura sanitaria che attraversa ogni ambito della nostra vita.

Mai come oggi l’umanità intera ha condiviso negli stessi istanti la medesima tragedia, a prescindere da condizione sociali e geopolitiche. Il virus si diffonde dovunque, come la rete. E’ potente, come la rete. Ma viaggia solo grazie a noi, e grazie a noi lascia tracce di sé proprio sulla rete……La pandemia, oltre al dramma delle morti, lancia un allarme più profondo: se vogliamo difendere la democrazia, è urgente riconsegnare il potere al pubblico, affidare la gestione dei nostri dati alle istituzioni, e parallelamente accrescere le nostre competenze digitali. Assumere un atteggiamento critico e consapevole nei confronti dei numeri che recepiamo passivamente e degli strumenti informatici che adoperiamo con disinvoltura…

24/11/@11:00
11:00 — 12:15 (1h 15′)

Da remoto

Per le Scuole, Per le Università, Per Tutti

POSTI ESAURITI