Futuro Remoto: PIANETA

Quest’anno l’evento ha per titolo “PIANETA” – Tra cambiamenti epocali e sfide globali.
La manifestazione Futuro Remoto si svolgerà dal 20 al 29 novembre p.v. con le modalità e nei limiti della normativa emergenziale – in materia coronavirus – vigente nel periodo della manifestazione.
La XXXIV edizione di Futuro Remoto propone un viaggio attraverso le metamorfosi del nostro Pianeta dovute al cambiamento climatico e ai grandi eventi di dimensione “planetaria”, come la pandemia che stiamo vivendo in questi giorni.
Futuro Remoto 2020 esplora questo affascinante tema con mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli che potranno svolgersi ed essere fruiti anche da remoto. Lo farà dando voce al mondo della scienza, della ricerca nazionale e internazionale che giocano un ruolo fondamentale per fronteggiare queste che sono ormai realtà ed emergenze che riguardano tutti Noi, in ogni parte del globo.  Futuro Remoto è un evento nato con grande lungimiranza 34 anni fa, nel 1987, primo Festival della Scienza in Europa, con l’urgenza di comunicare l’importanza della ricerca scientifica e di creare un dialogo tra scienza e società.
Da allora Futuro Remoto c’è sempre stato, anno dopo anno, riscuotendo grande successo perché ha avuto la capacità di rinnovarsi rispondendo a quelle che con antenne sensibili registrava come nuove esigenze, domande per la costruzione di una cittadinanza scientifica. Quello di quest’anno sarà sicuramente un Futuro Remoto diverso dai precedenti. Utilizzerà tutti gli strumenti, le nuove buone pratiche e modalità innovative di comunicazione grazie anche ai tanti partner scientifici, università, centri di ricerca, che da anni sono al fianco di Città della Scienza.

Lascia un commento